Gentile utente

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Direttore
Dr. FRANCESCO BLANGIARDI
Via A. Licitra n. 11 Ragusa
Tel: 0932 - 234674
0932 - 234678
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
vedi mappa

Il Dipartimento di Prevenzione è la struttura operativa dell’azienda che ha come missione garantire la tutela della salute collettiva perseguendo obiettivi di promozione e tutela della salute, prevenzione degli stati morbosi e delle disabilità, miglioramento della qualità di vita, dell’ambiente e del lavoro. Si configura come una delle articolazioni dell'azienda e si rapporta, quindi, con l’organo di direzione.

Il Dipartimento di Prevenzione promuove azioni volte ad individuare e rimuovere le cause di nocività e malattia di origine ambientale, umana ed animale, mediante iniziative coordinate con i Distretti, con i Dipartimenti dell'ASP, prevedendo il coinvolgimento di operatori di diverse discipline. Garantisce le funzioni di prevenzione collettiva e sanità pubblica, anche a supporto dell'autorità sanitaria locale.

  • profilassi delle malattie infettive e parassitarie;
  • profilassi collettiva delle malattie cronico-degenerative e di rilevanza sociale;
  • tutela della collettività dai rischi sanitari degli ambienti di vita anche con riferimento agli effetti sanitari degli inquinamenti ambientali;
  • tutela della collettività e dei singoli dai rischi infortunistici e sanitari connessi agli ambienti di lavoro;
  • tutela igienico-sanitaria degli alimenti;
  • sorveglianza e prevenzione nutrizionale;
  • tutela sanitaria delle attività sportive;

Il Dipartimento di Prevenzione contribuisce alle attività di promozione della salute ed ha il compito di contrastare le principali patologie che colpiscono la popolazione e provocano il maggior numero di decessi, di disabilità o malattie prevenibili attraverso interventi di prevenzione primaria e secondaria, Le aree cruciali di intervento sono: malattie cardio-cerebrovascolari, malattie neoplastiche e malattie infettive. Le malattie circolatorie (cardio e cerebrovascolari) rappresentano la prima causa di morte in entrambi i sessi. L’obesità e la sedentarietà sono condizioni morbose di rilievo nel determinismo delle patologie cronico-degenerative.

Il Dipartimento di Prevenzione predispone, annualmente, la relazione sullo stato sanitario della popolazione che contiene le notizie epidemiologiche necessarie alla strutturazione dell’offerta e alla eventuale attività di prevenzione, primaria e/o secondaria (attività di screening) da implementare attraverso il controllo dei principali fattori di rischio modificabili ed interventi mirati nel contrasto a stili di vita errati (fumo, alcol, scorrette abitudini alimentari ecc.) con la collaborazione dei Medici di medicina Generale , i Pediatri di libera scelta ed altre istituzioni. Elabora e coordina la gestione del Piano Aziendale di Prevenzione.

Il Dipartimento di Prevenzione si articola nelle seguenti 5 strutture complesse:
  • Servizio Epidemiologia e Profilassi (Ep);
  • Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPRESAL);
  • Servizio Igiene degli Alimenti e Nutrizione (SIAN);
  • Igiene degli Ambienti di Vita (SIAV);
  • Laboratorio di Sanità Pubblica (LSP).

Accesso al software di gestione vaccinazioni