info:

L’ASP DI RAGUSA PRESENTA

IL “PIANO SANITARIO LOCALE DI PREVENZIONE DEGLI EFFETTI NOCIVI DELLE ONDATE DI CALORE”

PARTE LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE

 

Ragusa, 22 giugno 2021 - L’Azienda Sanitaria di Ragusa ha presentato il Piano Sanitario Locale di Prevenzione degli effetti nocivi delle Ondate di Calore” Anno 2021.

 

Un piano frutto del lavoro di sinergia fra tutti gli Attori che, a vario titolo, hanno lavorato per la stesura. Un Piano operativo semplice, ma efficace perché fornisce ottimi consigli da seguire per evitare rischi nei giorni di allerta per l’eccessivo caldo. Una Rete di collaborazione di tutti i servizi sanitari e le strutture distrettuali dell’Azienda: guardie mediche, PTE, Pronto Soccorso degli ospedali aziendali, RSA. Partecipano, anche altre realtà: i Medici di Medicina Generale, i Pediatri di libera scelta e le Organizzazioni di Volontariato.

È rivolto principalmente alla popolazione degli Anziani, soprattutto se malati cronici, cardiopatici, diabetici; persone più a rischio di complicanze, a causa di una maggiore sensibilità al calore, e bambini, soprattutto quelli molto piccoli.

Sono i soggetti più a rischio di malesseri dovuti alle alte temperature, ma è importante per tutti adottare stili di vita adeguati e sapere cosa fare nel caso, per esempio, di un colpo di sole o di un collasso da calore.

Il dr. Gino Taranto, direttore ff del Servizio di Epidemiologia - Dipartimento di Prevenzione, Referente del Piano, ha coordinato il   Gruppo di lavoro di cui fanno parte l’UOS Educazione alla Salute Aziendale e l’UOS Comunicazione – Ufficio Stampa, che ha elaborato il Piano Sanitario Locale delle Ondate di Calore per l’anno 2021.

Chiunque fosse interessato potrà consultare il sito aziendale per avere tutte le informazioni e suggerimenti per gestire le ondate di calore.

Inoltre, informazioni utili per affrontare il caldo estivo sono contenute nelle grafiche pubblicate sul sito dell’Asp e nella pagina Facebook aziendale, su come proteggerci, nell’ambito della consueta Campagna Estate sicura.

www.asp.rg.it – Facebook Asp Ragusa.

 

https://www.protezionecivilesicilia.it/it/news/default.asp?pageid=80

 

ASP Ragusa

Numero verde del Punto informativo Aziendale URP

800 042520

Punto informativo Aziendale URP

0932 234203 - 234204

Assessorato Reg. Salute

SORIS (Sala Operativa Regionale Integrata Siciliana).

800 404040

 

Numero verde

1500

 

Di seguito alcuni consigli utili.

 

Ogni anno, il caldo è responsabile di problemi di salute per molte persone, specialmente anziani, persone con una malattia cronica, bambini piccoli, lavoratori all’aperto. Il caldo può causare stress da calore e colpi di calore e aggravare le malattie preesistenti – come le malattie cardiovascolari, respiratorie, renali o psichiche. Gli effetti avversi del caldo sulla salute possono essere contrastati da misure di prevenzione, ma è essenziale che la popolazione continui a proteggersi anche dal rischio di infezione da COVID-19.

 

  • Freschi e protetti dal caldo.

Quando fa molto caldo, è importante cercare di mantenersi freschi per evitare gli effetti negativi del caldo sulla salute.

 

  • Evita il caldo diretto.

Evita di uscire all’aperto e praticare attività fisica intensa durante le ore più calde. Preferisci le ore più fresche per la spesa e le commissioni. Rimani all’ombra. Non lasciare bambini o animali in veicoli parcheggiati. Se possibile e se necessario trascorri 2-3 ore al giorno in un luogo fresco, mantenendo sempre almeno un metro di distanza dagli altri o indossando una mascherina.

 

  • Mantieni fresca la casa.

Durante il giorno, assicurarti che i luoghi dove si trascorri più tempo siano mantenuti freschi, chiudendo le persiane o altre schermature e limitando l’uso degli elettrodomestici. Apri le finestre durante le ore notturne per rinfrescare la casa. Assicura un adeguato ricambio di aria utile per ridurre il rischio di trasmissione del virus.

 

  • Mantieni il corpo fresco e idratato.

Utilizza indumenti leggeri e lenzuola del letto in fibre naturali. Bevi più spesso, evitando bevande zuccherate, alcoliche e caffè. Rinfrescati bagnandoti con acqua fresca.

 

  • Proteggiti dal caldo

Evita di esporti al caldo e al sole diretto: le temperature elevate non possono prevenire o curare l’infezione da COVID-19, mentre possono provocare disturbi associati al caldo e ustioni. Proteggi te stesso e gli altri, lavando le mani più spesso e utilizzando gel igienizzanti ed evitando di toccarti il viso. Indossa i dispositivi di protezione anche se fa caldo.

 

  • Proteggiti dal caldo e supporta familiari, amici e vicini che vivono soli, offrendo il tuo aiuto nei giorni più caldi. Se sei a conoscenza di persone a rischio, aiutale a informarsi sui rischi e sui servizi di assistenza, rispettando le raccomandazioni per proteggersi dal COVID-19.

 

In presenza di sintomi come debolezza, vertigini, sete intensa, cefalea, ecc., cerca aiuto.

In un luogo fresco, va misurate la temperatura e si provvede alla reidratazione. Va ricordato che la febbre potrebbe essere anche il sintomo di un disturbo dovuto al caldo. Se, passati 30 minuti, la temperatura corporea diminuisce e la persona si sente meglio dopo il periodo di riposo in un luogo fresco, si tratta probabilmente di un effetto del caldo. Se il malessere persiste contattare il medico curante.

 

In caso di crampi muscolari, consigliabile spostarsi in un luogo fresco e reidratarsi con una bevanda contenente sali minerali. Cercare aiuto se i crampi durano più di un’ora e consultare il proprio medico curante in caso di sintomi inusuali o persistenti o in caso di febbre.

Se una persona presenta disidratazione, convulsioni, perdita di coscienza o delirio, contattare immediatamente un medico o i servizi di emergenza.

Alcuni sottogruppi di popolazione, ad esempio gli anziani e chi è affetto da patologie croniche (malattie respiratorie come BPCO e asma, diabete e malattie cardiache), non sono solo suscettibili al caldo ma sono anche più a rischio di complicazioni in caso di infezione da COVID-19.