info:

“MAGVENTURE” - 
PER IL TRATTAMENTO CEREBRALE NON INVASIVO DI DIPENDENZA, DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO E DEPRESSIONE CON SINTOMI DI ANSIA – 
RICEVE L’ APPROVAZIONE DI CONFORMITÀ EUROPEA CE-


Ragusa, 24 maggio 2021 - Il pioniere globale di MedTech MagVenture – per la TMS - Stimolazione Magnetica Transcranica - ha ricevuto l'approvazione CE per il trattamento della dipendenza e del disturbo ossessivo-compulsivo - DOC. Questa nuova approvazione amplierà notevolmente le opzioni di trattamento riducendo, altresì, i sintomi dell'ansia concomitante nei pazienti che soffrono di depressione.                       Le nuove approvazioni CE si basano sugli studi di ricerca clinica TMS dedicati condotti presso più rinomati istituti di ricerca. 
«La terapia TMS è una neurostimolazione ambulatoriale avanzata che utilizza una tecnologica ad impulsi magnetici per stimolare le aree colpite nel cervello e riportarle ad uno stato iniziale, afferma il dott. Giuseppe Mustile – direttore della UOC Dipendenze -.  Infatti, per la dipendenza, uno studio pilota condotto da un gruppo di ricerca italiano presso la Fondazione Novella Fronda ha dimostrato un effetto del 69% per il gruppo TMS e del 19% per il gruppo di controllo che riceve lo standard di trattamento di cura.» 

La terapia TMS ha portato a riduzioni durature del consumo di sostanze, può modificare il comportamento anormale prendendo di mira la disfunzione del circuito cerebrale sottostante indotta dall'uso di sostanze. Non solo il desiderio è ridotto o assente, ma i pazienti sperimentano anche cambiamenti in altri aspetti della loro vita, incluso un maggiore controllo delle condizioni che possono innescare una ricaduta nell'uso di sostanze.
L'ambulatorio si trova presso il Ser.T di Vittoria; il trattamento è completamente gratuito e l'ammissione allo stesso viene garantita dagli operatori preposti previa valutazione del paziente. Basta chiamare al 0932/999709 oppure mandare email con i propri dati e contatti a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Foto: Giuseppe Mustile