info:
Responsabile
Dr. Giovanni Ruta
Piazza Igea, 1
97100 - Ragusa
0932 - 234366
0932 - 234348
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
dal Lunedì
al Venerdì
dalle 9:00
alle 13:00

Collaboratori: Sig.ra Patrizia Galletti - Dott.ssa Chiara Dieli

L’obiettivo generale dell’unità operativa è quello di sviluppare un sistema di risk management aziendale finalizzato a:
  • Aumentare la sicurezza e la soddisfazione del paziente;
  • Aumentare la sicurezza di tutti gli operatori sanitari e non;
  • Ridurre la possibilità di contenzioso tra il paziente e la ASP;
  • Dare sostegno alla attività professionale di tutti gli operatori;
  • Migliorare l’immagine aziendale dell' ASPL e la fiducia del paziente.
Per raggiungere tale obiettivo il Risk management:
  • Valuta la dimensione del rischio generale e clinico;
  • Definisce e organizza i flussi informativi relativi al rischio;
  • Elabora ed interpreta i dati del rischio;
  • Analizza gli eventi potenzialmente causa di danno;
  • Attiva azioni correttive;
  • Attiva azioni preventive;
  • Gestisce la comunicazione delle informazioni relative al rischio ospedaliero.
Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Cloruro di Potassio -KCL- ed altre soluzioni
Raccomandazione 01
Prevenire la ritenzione di garze, strumenti o altro materiale all’interno del sito chirurgico
Raccomandazione 02
All.1 alla raccomandazione 02
Corretta identificazione dei pazienti, del sito chirurgico e della procedura
Raccomandazione 03
All.1 alla raccomandazione 3 - Le 5 fasi per garantire la corretta identificazione
All.2 alla raccomandazione 3 - Checklist 2
All.3 alla raccomandazione 3
Prevenzione del suicidio di paziente in ospedale
Raccomandazione 04
All.1 alla raccomandazione 04
Prevenzione della reazione trasfusionale da incompatibilità AB0
Raccomandazione 05
All.1 alla raccomandazione 05
Prevenzione della morte materna correlata al travaglio e/o parto
Raccomandazione 06
All.1 alla raccomandazione 06
All.2 alla raccomandazione 06
Prevenzione della morte, coma o grave danno derivati da errori in terapia farmacologica
Raccomandazione 07
All.1 alla raccomandazione 07 - Prima implementazione con i risultati dell'indagine 2009
All.2 alla raccomandazione 07 - Seconda implementazione con i risultati dell'indagine 2011
All.3 alla raccomandazione 07
Feedback Raccomandazione 07
Prevenire gli atti di violenza a danno degli operatori sanitari
Raccomandazione 08
All.1 alla raccomandazione 8
Prevenzione degli eventi avversi conseguenti al malfunzionamento dei dispositivi
Raccomandazione 09
All.1 alla raccomandazione 09
Prevenzione dell’osteonecrosi della mascella-mandibola da bifosfonati
Raccomandazione 10
All.1 alla raccomandazione 10
Morte o grave danno conseguenti ad un malfunzionamento del sistema di trasporto (intraospedaliero, extraospedaliero)
Raccomandazione 11
All.1 alla raccomandazione 11
Prevenzione degli errori in terapia con farmaci “Look-alike/sound-alike”
Raccomandazione 12
All.1 alla raccomandazione 12
Prevenzione e gestione della caduta del paziente nelle strutture sanitarie
Raccomandazione 13
All.1 alla raccomandazione 13
Prevenzione degli errori in terapia con farmaci antineoplastici
Raccomandazione 14
Morte o grave danno conseguente a non corretta attribuzione del codice triage nella Centrale operativa 118 e/o all’interno del Pronto soccorso
Raccomandazione 15
All.1 alla raccomandazione 15
All.2 alla raccomandazione 15
Raccomandazione per la prevenzione della morte o disabilità permanente in neonato sano di peso>2500 grammi non correlata a malattia congenita
Raccomandazione 16
Feedback Raccomandazione 16
Raccomandazione per la riconciliazione farmacologica
Raccomandazione 17
Raccomandazione per la prevenzione degli errori in terapia conseguenti all'uso di abbreviazioni, acronimi, sigle e simboli
Raccomandazione 18
Documento
Percorso consegna farmaci chemioterapici
Procedura per la corretta identificazione dei pazienti
Procedura per la corretta igiene delle mani
Procedura per la prevenzione del rischio di caduta del paziente
Procedura Segnalazione Eventi Avversi (near miss)
Procedura trasporto Secondario
Scheda Unica di Terapia – lato A
Scheda Unica di Terapia – lato B
Vademecum Scheda Unica di Terapia
Protocollo per i criteri di ammissione e dimissione dalla rianimazione
Procedura valutazione anestesiologica preoperatoria del paziente candidato a intervento chirurgico
Carta di Accoglienza ASP
PROCEDURA GESTIONE COMUNICAZIONI VERBALI E TELEFONICHE
Indicazione Assistenza Trapiantati in emergenza
Pieghevole Securblood 2
Procedura per la gestione degli Elettroliti Concentrati
Procedura Valutazione del Dolore
Procedura Nuova Cartella Infermieristica
Nuova Cartella Infermieristica
Scheda per la Prevenzione TEV in Area Medica
Procedura per la Prevenzione TEV in Area Medica
Procedura Aziendale per la Gestione dei Farmaci e Presidi
Modulo Consenso al Trattamento dei Dati sullo Stato di Salute (Privacy)
Consenso Informato Ortopedie
Carrello Emergenza Latex-Free
Procedura Morte Cerebrale
Procedura utilizzo Bevacizumab Intravitreale e allegati
Procedura per la gestione delle sostanze stupefacenti
Procedura per la gestione in sicurezza del paziente nell’area chirurgica ad indirizzo low-care degli Ospedali Riuniti di Comiso e Scicli
Check List Ambulanza
Procedura Screening dei tumori della mammella
Procedura osteonecrosi mascella
Procedura per le prevenzione degli atti di violenza sugli operatori sanitari
Procedura Antitrombotica in Ostetricia
Scheda Programmazione Interventi-procedure diagnostiche
Procedura osservazione breve intensiva pediatrica
Procedura Codici Bianchi e Verdi a bassa complessità
Procedura Osservazione Breve Intensiva (O.B.I.)
Procedura Osservazione Breve Intensiva Ostetrico-Ginecologica (O.B.I.O.G.)
Procedura per la Gestione degli Accessi Vascolari
Procedura Fast Track
Procedura Patient Blood Management
Procedura Approccio al bambino con Trauma Cranico
Procedura assistenza del neonato in sala parto e in sala operatoria nei punti nascita di I livello
Procedura gestione fermi tecnici TAC Aziendali
Procedura per la gestione delle convulsioni in età pediatrica
Scheda consenso informato ai processi Clinico-Assistenziali Ordinari
Check List S.O. Informatizzata (anestesista)
Check List S.O. Informatizzata (chirurgo)
Check List S.O. Informatizzata (infermiere)
Consenso Informato DSM
Procedura per la analgosedazione in età pediatrica
PROCEDURA TSO ASO
Protocollo dell'emorragia massiva e dell'emorragia post partum (PEM- EPP)
PROCEDURA PER ACCESSO VISITATORI RIANIMAZIONE 10.10.19
Modalità operative per la gestione delle emergenze pediatriche e neonatali nei Nosocomi aziendali
PROCEDURA La Riconciliazione terapeutica
Procedura per garantire l'intervento chirurgico in paziente corretto, con procedura corretta, in parte del corpo corretta (ID. Sito) e Check List Sala Operatoria
Procedura Biopsia Linfonodale