Home Comitato Consultivo Aziendale

Comitato Consultivo Aziendale

E-mail Stampa PDF

COMITATO CONSULTIVO AZIENDALE

Il Comitato Consultivo Aziendale  è un importante strumento di partecipazione dei Cittadini al Sistema Sanitario, insieme all’analisi dei Reclami e alla rilevazione della Customer Satisfaction.

Tale organismo è presente all’interno delle Aziende Sanitarie della Regione Siciliana, così come sancito dall’articolo 9, commi 8 e 9 della Legge Regionale n. 5 del 14 aprile 2009, e disciplinato nel Decreto dell’Assessore regionale alla Sanità del 15 aprile 2010,  n. 1019.

Per il miglioramento del Servizio Sanitario Regionale si vuole puntare sulla partecipazione determinante della società civile all’attuazione degli obiettivi di qualificazione della sanità. Le Associazioni civiche di volontariato e di Tutela dei diritti degli Utenti e quelle degli Operatori entrano, quindi, a pieno titolo, nell’assetto istituzionale delle Aziende Sanitarie.

  • Obiettivi

Finalità prioritaria del CCA è la tutela dei diritti degli Utenti del settore sanitario e  l’empowerment del Cittadino al fine di renderlo partecipe e responsabile degli eventi che lo riguardano, attribuendogli un ruolo attivo nella gestione della propria salute.

Il CCA rappresenta un’importante opportunità per il territorio, una possibilità concreta di comunicazione e mediazione tra  i Cittadini  e l’Azienda Sanitaria, in quanto permette di  intensificare sia la  trasparenza e l’apertura da parte delle amministrazioni nei confronti degli utenti, sia l’empowerment e il ruolo  attivo di questi ultimi.

  • Compiti del  COMITATO CONSULTIVO AZIENDALE

Le attività e funzioni del  CCA, ai sensi dell’art. 2 del Decreto assessoriale n. 1019/ 2010 sono:

verificare la funzionalità dei servizi aziendali e formulare pareri e proposte su:

  • piano attuativo dell’Azienda Sanitaria;
  • programma annuale di attività del Direttore Generale;
  • attività di educazione sanitaria, educazione alla salute e di prevenzione;
  • piano aziendale di qualità;
  • semplificazione delle attività amministrative legate all’accesso ai servizi;
  • accesso e utilizzo delle strutture, dei servizi e delle prestazioni sanitarie;
  • individuare percorsi e progetti per migliorare i rapporti fra Utenti e Operatori sanitari;
  • collaborare con l’URP analizzando i dati relativi a segnalazioni, inefficienze e disfunzioni   e proponendo strategie e progetti di intervento;
  • redigere annualmente una relazione sull’attività dell’azienda che va pubblicata sul sito web della stessa.

Verbali

Relazioni annuali

Varie

Archivio

Legge Regionale  n. 5 del 14/04/2009 "Norme per il riordino del Servizio sanitario regionale"- art. 9 -comma 8.

ASSESSORATO DELLA SALUTE DECRETO 15 aprile 2010 G.U.R.S. 7 maggio 2010, n. 22

 


Comunicati Stampa