Home

COMUNICATO N. 35

E-mail Stampa PDF

DALL’OPG AL TERRITORIO:

LA FINE DEL CONTENIMENTO

DUE GIORNI DEDICATI AGLI ASPETTI GIURIDICI, ORGANIZZATIVI E ASSITENZIALI

1 E 2 MARZO 2019 - ORE 14:30

Ragusa, 28 febbraio 2019 - Un evento che si articola in due giornate a partire dal 1° marzo 2019 alle ore 14:30 e il 2 marzo 2019 che tratta delle conseguenze degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari - OPG.

Un programma molto articolato e ricco di interventi che tratteranno gli aspetti giuridici, organizzativi e assistenziali e riabilitativi.

Nella prima parte, che si svolgerà nel salone d’onore della Prefettura di Ragusa, il programma prevede il saluto delle Autorità: SE il Prefetto di Ragusa e il Sindaco di Ragusa e, subito dopo, la tavola rotonda su “Dall’OPG al Territorio: la fine del contenimento? Aspetti giuridici, organizzativi, assistenziali.” Presiede i lavori l’Assessore Regionale della Salute, avv. Ruggero Razza; chiarman il Commissario Straordinario dell’Asp, arch. Angelo Aliquò. Conduce il Direttore UOC Psichiatria di Ragusa e Vittoria il prof. Antonio Virzì.

La chiusura degli OPG, se da una parte si è mostrata una misura necessaria per il completamento della riforma psichiatrica che aveva visto nella chiusura dell'ospedale psichiatrico il suo punto centrale, dall'altra parte ha riversato sul Territorio una serie di problematiche alle quali i servizi territoriali della Salute Mentale e tutte le Istituzioni coinvolte stentano a dare risposte definitive.

La presenza nel Territorio di un numero elevato di pazienti ex OPG e di nuovi autori di reato, in un momento di particolare difficoltà dei servizi di Salute Mentale e della Sanità in genere, non ha trovato ancora la possibilità di costruire prassi operative condivise e consolidate.

All’interno delle criticità presentate emergono aree positive, come alcune esperienze in ambito lavorativo, che pur con difficoltà di carattere anche generale, indicano come sia possibile avere dei risultati positivi che aiutano a sostenere l'impianto ideologico che ha portato alla chiusura degli OPG.

Il corso vuole offrire l'occasione per un approfondimento delle criticità e la formulazione di proposte concrete per il loro superamento. Si rivolge agli operatori sanitari, alle Forze dell'Ordine, agli operatori della giustizia e il supporto concreto dell'Ordine degli Avvocati rappresenta uno dei segnali della multidisciplinarietà necessaria per affrontare la complessità delle problematiche evidenziate.

Si allega il programma completo.

 

 


Comunicati Stampa